LE CASCATE DEI MULINI: le fonti termali nate da un fulmine lanciato da Giove, adirato contro il padre Saturno?

TEMPIO DI SAN BIAGIO:
La perla del Cinquecento
Febbraio 8, 2018
CASTIGLIONCELLO DEL TRINORO: antico borgo medievale con origini elleniche etrusche.
Febbraio 8, 2018

Si narra che Saturno, tiranno detronizzato dall’Olimpo dal suo stesso figlio, finì per vagabondare secondo la mitologia greco-romana per tutta la penisola italica, prima di fermarsi nella selvaggia ma bellissima Maremma.
Quali fonti termali sarebbero scaturite da un fulmine lanciato da Giove, adirato contro il padre Saturno?
SATURNIA
Le terme di Saturnia costituiscono un insieme di sorgenti termali situate nel comune di Manciano, a pochi chilometri dalla località di Saturnia, rispetto alla quale sorgono nella sottostante vallata sud-orientale.
Toponimo

Secondo una leggenda, le terme di Saturnia, note anche agli Etruschi e ai Romani, si sarebbero formate nel punto in cui cadde sulla Terra un fulmine che Giove scagliò contro Saturno, mancandolo, a seguito di un violento litigio scoppiato tra le due divinità mitologiche.
Acque termali

Le acque sulfuree sgorgano ad una temperatura di 37,5 °C e hanno rinomate proprietà terapeutiche, donando relax e benessere al solo immergervisi. Le principali cascate termali sono le cascate del Mulino, situate presso un vecchio mulino, dette anche Cascatelle o Cascate del Gorello.

La portata della sorgente è di circa 800 litri al secondo e ciò garantisce un ottimale ricambio d’acqua; questa, a livello chimico, risulta sulfurea, carbonica, solfata, bicarbonato–alcalina, terrosa, con presenza di gas di idrogeno solforato ed anidride carbonica. I sali minerali disciolti nell’acqua ammontano a 2,79 grammi per litro.

L’area termale di Saturnia presenta, nel suo complesso, una vasta area liberamente fruibile ed una zona dove si è sviluppato il lussuoso stabilimento termale delle terme di Saturnia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *